Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Il PSR 2014-2020 della Provincia Autonoma di Trento

Il PSR 2014-2020 della Provincia Autonoma di Trento


Cos’è il PSR
Il PSR è l'acronimo di Programma di Sviluppo Rurale, ovvero lo strumento del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) attraverso il quale la Provincia Autonoma di Trento intende realizzare nel settennio 2014-2020 gli interventi che orientano lo sviluppo della Trentino secondo le finalità delle politiche comunitarie (la politica agricola comune dell'Unione Europea - PAC) e dei fabbisogni del contesto territoriale.

Le priorità della politica di sviluppo rurale dell’UE
La politica di sviluppo rurale 2014-2020 conferma gli impegni nei confronti della competitività dell'agricoltura, della gestione sostenibile delle risorse naturali, delle azioni di lotta al cambiamento climatico e dello sviluppo equilibrato delle zone rurali.
In linea con le sfide contenute nella Strategia Europa 2020 che impongono il raggiungimento di mete ambiziose in materia di lotta al cambiamento climatico, di sostenibilità energetica e di conservazione della biodiversità, gli obiettivi generali dello sviluppo rurale per il periodo 2014-2020 si traducono più concretamente in sei specifiche priorità comunitarie:

  1. favorire il trasferimento delle conoscenze e l’innovazione in agricoltura e silvicoltura;
  2. accrescere la competitività di tutti i tipi di agricoltura e migliorare la redditività agricola;
  3. promuovere l'organizzazione della catena alimentare e della gestione dei rischi in agricoltura;
  4. conservare e valorizzare gli ecosistemi che dipendono dall'agricoltura e silvicoltura;
  5. promuovere l'efficienza delle risorse e la transizione verso un'economia a basse emissioni nel settore agroalimentare e forestale;
  6. realizzare il potenziale occupazionale e lo sviluppo delle aree rurali.


Il PSR della Provincia Autonoma di Trento
Sulla base dell'analisi delle esigenze del proprio territorio la Provincia Autonoma di Trento ha fissato degli obiettivi quantificati in relazione ai settori individuati come prioritari, definendo delle Misure da utilizzare per raggiungerli ed individuando le relative risorse. I fondi provengono in parte dal FEASR, in parte da risorse statali e in parte dalla Provincia Autonoma di Trento.
Complessivamente il PSR attiva 11 Misure più due gestite a livello Nazionale (Gestione del Rischio e Piano Irriguo Nazionale), per un totale di 301 milioni di euro di spesa pubblica.

Tra le novità del PSR 2014-2020 si segnala l’introduzione della Misura 2 “Servizi di consulenza, di sostituzione e di assistenza alla gestione delle aziende agricole”, della Misura 16 “Cooperazione” e di una Misura interamente dedicata all’agricoltura biologica.
La Misura 19 Leader, a cui fa riferimento l’attività del GAL Trentino Orientale, intende perseguire la funzione di strumento fondamentale per lo sviluppo delle zone rurali e la diffusione dell’innovazione.
Il testo del PSR è stato approvato con Decisione della Commissione Europea C(2017) 777 del 6 febbraio 2017 e con Deliberazione della Giunta Provinciale n.382 del 13 marzo 2017.

Per maggiori informazioni:

Come associarsi al GAL Trentino Orientale

Il GAL Trentino Orientale è un’Associazione che opera coinvolgendo gli attori chiave del territorio