Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Azione 4.3

Azione 4.3


Interventi per la bonifica dei terreni incolti

ELEMENTI CONTENUTI
DESCRIZIONE INTERVENTO Sostegno degli interventi di recupero di terreni incolti, individuando come soggetti beneficiari gli enti pubblici (Comuni e Comunità di Valle) con la funzione di intermediazione tra le parti (secondo le disposizioni normative della “Banca della Terra”. La procedura verrà regolata da specifici contratti di concessione temporanea dei terreni da recuperare tra proprietari ed enti pubblici (se di proprietà privata) e tra quest’ultimi e gli stessi imprenditori agricoli locali, soprattutto quelli più giovani, individuati sulla base di specifici criteri regolati da appositi Bandi ad evidenza pubblica.
INTERVENTI AMMISSIBILI Disboscamento, bonifica e messa in sicurezza dei terreni compresi interventi di ricerca e individuazione delle particelle incolte ritenute idonee all’attività agricola e disponibili per essere inserite nella “Banca della Terra”, un inventario di terreni pubblici e privati che i proprietari dichiarano disponibili per la temporanea assegnazione ai soggetti che ne fanno richiesta.
BENEFICIARI Comuni, le loro forme collaborative, Comunità di valle, Consorzi di Miglioramento fondiario, Consorzio irriguo e ASUC.
SPESE AMMISSIBILI
  1. Ricerca ed individuazione delle particelle incolte ritenute idonee all’attività agricola;
  2. Disboscamento, bonifica e messa in sicurezza dei terreni. Sono esclusi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria. Per gli interventi di cui al punto 2) sono considerati ammissibili solamente gli interventi su proprietà pubbliche o che sono nella disponibilità di enti pubblici comprovato da regolare contratto scritto e che sono inseriti all’interno di un piano di recupero gestito mediante l’attivazione dei requisiti previsti dalla “Banca della Terra”.
IMPORTI ED ALIQUOTE DI SOSTEGNO Il tasso di contributo previsto è del 70% su una spesa massima di € 100.000,00.
L’importo di spesa minima ammessa è di € 20.000,00.
TOTALE SPESA PUBBLICA € 800.000,00

 

Come associarsi al GAL Trentino Orientale

Il GAL Trentino Orientale è un’Associazione che opera coinvolgendo gli attori chiave del territorio