Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Rete di Riserve del Brenta: via libera all’Accordo di Programma

Rete di Riserve del Brenta: via libera all’Accordo di Programma

Rete di Riserve del Brenta: via libera all’Accordo di Programma

Si è concluso lo scorso 11 settembre l’iter di approvazione dell’Accordo di Programma da parte dei 17 enti locali della Valsugana che aderiscono alla costituenda Rete di Riserve “Fiume Brenta”. La Rete è uno strumento previsto dalla Legge Provinciale n. 11/2007 rivolto a sistemi territoriali che, per valori naturali, scientifici, storico-culturali e paesaggistici di particolare interesse, o per le interconnessioni funzionali tra essi, si prestano a una gestione unitaria - con preminente riguardo alle esigenze di valorizzazione e di riqualificazione degli ambienti naturali e seminaturali e delle loro risorse - nonché allo sviluppo delle attività umane ed economiche compatibili con le esigenze di conservazione. La Rete non costituisce una nuova area protetta, ma un nuovo modo di gestire e valorizzare le aree protette di Natura 2000 già esistenti, in modo più efficace e con un approccio dal basso.

L’Accordo di Programma della Rete di Riserve destina 946.500 euro, in un arco di 3 anni, alla realizzazione di interventi di conservazione attiva e di valorizzazione delle aree protette localizzate nel territorio dell’ATO Brenta. La Provincia di Trento contribuirà con 270.400 euro al budget finanziario della Rete, oltre a mettere a disposizione ulteriori 352.400 euro potenzialmente attingibili dal Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020. Il Consorzio BIM Brenta cofinanzierà le azioni promosse dalla Rete con 90.000 euro, mentre una quota di 75.000 euro sarà garantita da ciascuna delle due Comunità di Valle della Valsugana. Infine, i 14 Comuni sottoscrittori dell’Accordo riserveranno quote dei propri bilanci per un ammontare di circa 84.000 euro.

La sottoscrizione dell’Accordo di Programma è prevista entro la metà del mese di ottobre; da quel momento prenderà via l’attività della Rete e sarà convocata la prima seduta della Conferenza della Rete per programmare e definire gli interventi da realizzare nel periodo 2018-2019.

Clicca qui per scaricare una presentazione sintetica dei contenuti dell’Accordo di Programma.



Pubblicato il 12/09/2018.

Come associarsi al GAL Trentino Orientale

Il GAL Trentino Orientale è un’Associazione che opera coinvolgendo gli attori chiave del territorio