Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Pubblicati 4 nuovi bandi per enti pubblici e privati

Pubblicati 4 nuovi bandi per enti pubblici e privati

Pubblicati 4 nuovi bandi per enti pubblici e privati

Sono disponibili nella sezione “Bandi & opportunità” del sito del GAL quattro nuovi bandi recentemente approvati dal Consiglio Direttivo. Si tratta di nuove importanti opportunità offerte a soggetti pubblici e privati che operano nei territori degli Altipiani Cimbri, del Primiero e della Valsugana per realizzare progetti di sviluppo coerenti con la Strategia “I grandi cammini sulle tracce della storia”, finanziata dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale.

“I nuovi contributi sono rivolti in particolare ad enti di formazione, enti pubblici, anche capofila di partenariati pubblico-privato e ad enti privati senza scopo di lucro - spiega il presidente del GAL, Pierino Caresia -. Le risorse pubbliche a disposizione sono notevoli: infatti, ammontano complessivamente a 3.516.000 euro. Con questi bandi completiamo gli impegni di spesa programmati per il 2019, che sommano poco più di 7 milioni di euro. Prosegue, quindi, l’impegno del GAL nel promuovere lo sviluppo del suo territorio, sostenendo investimenti che favoriscano la collaborazione tra soggetti pubblici e privati, oltre che positive integrazioni fra diversi settori economici, come ad esempio tra agricoltura e turismo”. Il Presidente Caresia ricorda, infine, la scelta di prorogare al 5 agosto la chiusura dei bandi rivolti alle imprese: “La volontà del Consiglio Direttivo del GAL è di favorire la massima partecipazione dei soggetti interessati alla realizzazione di interventi finanziabili con l’approccio LEADER, vogliamo che siano investite in maniera virtuosa tutte le risorse messe a disposizione del nostro territorio nell’ambito della Strategia di sviluppo locale. Stiamo registrando una buona risposta dal mondo delle imprese, siamo fiduciosi che anche il settore pubblico possa essere dinamico e propositivo come nell’edizione 2017 dei bandi”.

“Si spazia dalla valorizzazione dei percorsi formativi in campo agricolo, artigianale o nel turismo, - aggiunge il direttore Marco Bassetto - fino al sostegno di bonifiche realizzate nella logica della Banca della terra: un'ottima opportunità per Comuni e Comunità di valle per la bonifica o la messa in sicurezza di molte aree da riportare all’attività agricola. Non mancano, inoltre, gli interventi di riqualificazione delle infrastrutture turistiche (percorsi ed itinerari), investimenti che in questa nuova edizione dei bandi saranno esentati dal regime «de minimis», come pure azioni di tutela e riqualificazione del patrimonio storico-culturale del territorio. Collaborazione tra territori, sinergie tra mondo pubblico e privato, utilizzo delle tecnologie dell’informazione e comunicazione, sostenibilità ambientale dei materiali utilizzati, investimenti che favoriscano il turismo accessibile sono alcuni dei principali elementi di premialità che saranno tenuti in considerazione nell’esame delle candidature”.

Il bando dell’Azione 1.1 sostiene la realizzazione di percorsi formativi per migliorare le conoscenze dei soggetti che operano nei principali settori economici (agricoltura, manifattura artigianale, servizi, con particolare riferimento a quelli legati al turismo) o che rappresentano gli interessi di tipo culturale, sociale e ambientale nel territorio LEADER (enti pubblici, associazioni e fondazioni culturali ed ambientali). Beneficiari: enti di formazione. Budget: 220.000 euro. Percentuale contributo: 100%. Scadenza: ore 17.00 del 3 settembre 2019.

Il bando dell’Azione 4.3 si pone come strumento di sostegno alla Banca della Terra (L.P. n 15/2015), prevedendo la possibilità di finanziare sia l’attività di individuazione delle particelle di terreno incolte idonee all’attività agricola, sia investimenti per disboscamento, bonifica e messa in sicurezza, realizzati da enti pubblici. Beneficiari: Comuni e Comunità di valle. Budget: 400.000 euro. Percentuale contributo: 70%. Scadenza: ore 17.00 del 4 novembre 2019.

Con il bando dell’Azione 7.5 il GAL mira a favorire la realizzazione di investimenti su infrastrutture locali, orientati al miglioramento qualitativo dell’offerta turistica, integrabili con le attività di ospitalità fornite dalle imprese. Gli investimenti riguardano: la realizzazione e l'ammodernamento di infrastrutture su piccola scala; la valorizzazione, riqualificazione e messa in sicurezza di percorsi e itinerari; la realizzazione di strumenti propedeutici alla commercializzazione dell’offerta turistica integrata, anche tramite web; iniziative a supporto dell’informazione e orientamento per visitatori e turisti. Beneficiari: Enti locali territoriali, Enti Parco, Enti di diritto privato senza scopo di lucro (associazioni e fondazioni, escluse quelle bancarie), partenariati tra soggetti pubblici e privati. Budget: 1.650.000. Percentuale contributo: 80%. Scadenza: ore 17.00 del giorno 3 ottobre 2019.

Infine, il bando dell’Azione 7.6 promuove investimenti finalizzati alla conservazione del patrimonio storico e culturale, attraverso il recupero di immobili e siti tipici dell’architettura e del paesaggio rurale, che rivestono interesse storico e/o testimoniale, anche non vincolati dalla legge.  Il bando sostiene altresì la realizzazione di studi, ricerche, video documentazioni, creazione di archivi e banche dati, progetti di fattibilità finalizzati al recupero e alla valorizzazione delle peculiarità storico - culturali del territorio. Beneficiari: Enti pubblici singoli e associati, Enti di diritto privato senza scopo di lucro. Budget: 1.246.000 euro. Percentuale contributo: 80%. Scadenza: ore 17.00 del giorno 3 ottobre 2019.

Le versioni integrali dei bandi e le informazioni relative alle modalità di presentazione delle domande di contributo sono consultabili cliccando qui.



Pubblicato il 11/06/2019.

Come associarsi al GAL Trentino Orientale

Il GAL Trentino Orientale è un’Associazione che opera coinvolgendo gli attori chiave del territorio