Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Dal Consiglio Direttivo via libera a 4 nuovi bandi

Dal Consiglio Direttivo via libera a 4 nuovi bandi

Dal Consiglio Direttivo via libera a 4 nuovi bandi

Nella seduta del 15 maggio scorso, il Consiglio Direttivo del GAL ha dato il via libera alla pubblicazione di quattro nuovi bandi, rivolti ad enti di formazione, ad enti pubblici, anche capofila di partenariati pubblico-privato, e ad enti privati senza scopo di lucro.

In particolare, gli avvisi attueranno le seguenti Azioni della Strategia di sviluppo locale:

  • l’Azione 1.1 “Interventi a sostegno della formazione professionale e alle azioni di sviluppo locale”, che vede beneficiari enti di formazione accreditati/riconosciuti idonei dalla PAT, che intendano realizzare progetti formativi (workshop o corsi) rivolti a diverse tipologie di destinatari;
  • l’Azione 4.3 “Interventi per la bonifica dei terreni incolti”, che sosterrà l’attività di individuazione di particelle di terreno incolte idonee all’attività agricola da inserire nell’inventario della Banca della Terra, come pure gli investimenti per il loro disboscamento, bonifica e messa in sicurezza;
  • l’Azione 7.5 “Interventi di riqualificazione delle infrastrutture turistiche”, che promoverà la realizzazione di investimenti pubblici, condivisi anche in partenariato con APT, Consorzi di promozione turistica e Pro Loco, finalizzati a valorizzare, riqualificare e mettere in sicurezza percorsi e itinerari, oltre a realizzare strumenti propedeutici alla commercializzazione dell’offerta turistica integrata, anche tramite web (per il bando 2019 all’Azione non si applicherà il regime “de minimis”);
  • l’Azione 7.6 “Tutela e riqualificazione del patrimonio storico-culturale del territorio”, che offrirà la possibilità a soggetti pubblici o a enti di diritto privato senza scopo di lucro di attuare interventi di recupero e riqualificazione di immobili e siti tipici dell’architettura e del paesaggio rurale, che rivestono interesse storico e/o testimoniale, anche non vincolati dalla legge.

Gli avvisi sono ora in fase di caricamento sul portale SRTrento e verranno pubblicati sul sito del GAL nelle prossime settimane.



Pubblicato il 16/05/2019.

Come associarsi al GAL Trentino Orientale

Il GAL Trentino Orientale è un’Associazione che opera coinvolgendo gli attori chiave del territorio