Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e l'esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina web o cliccando qualunque altro suo elemento acconsentirai all'uso dei cookie. Se vuoi avere maggiori informazioni o sapere come negare il consenso a tutti o ad alcuni dei cookie clicca qui
Ho capito

Chiusi i bandi per le imprese: 5 milioni di euro di investimenti candidati

Chiusi i bandi per le imprese: 5 milioni di euro di investimenti candidati

Chiusi i bandi per le imprese: 5 milioni di euro di investimenti candidati

Si sono chiusi lo scorso 5 agosto i termini per la presentazione delle domande di contributo ai bandi del GAL Trentino Orientale, rivolti ad imprese agricole, dell’artigianato agroalimentare e dei servizi che operano nel suo territorio. Sono state ben 55 le istanze raccolte, che sommano investimenti per lo sviluppo aziendale pari a circa 4.950.000 euro, con un contributo richiesto di circa 2.060.000 euro. Il valore medio degli investimenti candidati si attesta intorno ai 90.000 euro. L’ambito territoriale che ha espresso il maggior numero di domande è stato quello della Comunità di Valle Valsugana e Tesino (34 domande), seguito dall’Alta Valsugana e Bersntol (13 domande).

Il settore agricolo si è dimostrato il più attivo, contando ben 47 progetti presentati da imprenditori agricoli, finalizzati sia a creare nuove filiere corte aziendali e valorizzare le produzioni tipiche locali, sia a diversificare la propria attività offrendo servizi turistici, quali ad esempio gli agriturismi.

“Si tratta sicuramente di un risultato positivo, abbiamo quasi triplicato il numero di domande presentate negli analoghi bandi pubblicati nel 2017 – commenta il direttore del GAL, Marco Bassetto -. Grazie all’intenso lavoro di animazione ed informazione svolto dalla nostra struttura tecnica, siamo riusciti ad intercettare un numero significativo di imprenditori, che sono così venuti a conoscenza degli obiettivi della Strategia di sviluppo locale del GAL e delle opportunità di finanziamento offerte dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR). Le aziende agricole hanno privilegiato gli interventi di miglioramento fondiario, anche per riportare all’attività agricola alcuni terreni boschivi colpiti da VAIA, la creazione di laboratori per la trasformazione dei propri prodotti agricoli aziendali ed i punti vendita, come anche investimenti per avviare l’attività agrituristica. Non sono mancate le domande da chi opera in settori diversi dall’agricoltura, abbiamo avuto infatti un buon riscontro da parte di neoimprenditori che, proprio grazie al supporto del GAL, intendono avviare nuove attività ricettive extra alberghiere”.

Particolarmente soddisfatto il presidente del GAL Trentino Orientale, Pierino Caresia che sottolinea il consistente numero di domande presentate e la diversificazione degli investimenti sui vari territori. “Ringraziando quanti hanno lavorato per questo importante risultato di squadra – aggiunge Caresia – per chi non fosse riuscito a presentare domanda di contributo quest’anno, voglio ricordare che è già programmata l'uscita dei nuovi bandi GAL nel primo trimestre 2020, dove avremo a disposizione ancora circa 1,7 milioni di euro da assegnare alle imprese del nostro territorio. Si tratterà dell’ultima tornata di bandi, in quanto il GAL è chiamato a completare entro la fine del 2020 l’assegnazione di tutte le risorse messe a disposizione dal PSR per l’attuazione dell’approccio LEADER nel Trentino Orientale. Invitiamo quindi le imprese interessate a prendere contatto già nelle prossime settimane con gli uffici del GAL, così da arrivare preparate ai bandi 2020 con la documentazione necessaria, nonché ad avviare sin d’ora le richieste per ottenere dalle amministrazioni competenti gli eventuali nullaosta e autorizzazioni per rendere cantierabili gli investimenti da candidare”.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL REPORT STATISTICO SUGLI ESITI DEI BANDI



Pubblicato il 09/09/2019.

Come associarsi al GAL Trentino Orientale

Il GAL Trentino Orientale è un’Associazione che opera coinvolgendo gli attori chiave del territorio